NAPOLI: ASC, “SPORT E MOVIMENTO” PRESENTATO AL CONGRESSO DELLA SIGM

Pubblicato il 3 giugno 2015
NAPOLI  ASC     SPORT E MOVIMENTO    PRESENTATO AL CONGRESSO DELLA SIGM

Il Dott. Visconti, Responsabile ASC della Formazione, ha illustrato i punti salienti del progetto nazionale dedicato alla Terza età

Il 29 e 30 maggio, a Napoli, in occasione del 59° Congresso Nazionale della Società Italiana Ginnastica Medica e Riabilitazione Motoria (SIGM), è stato presentato il progetto “Sport e Movimento per i migliori anni della nostra vita”, promosso da ASC, con l’obiettivo di incrementare e diffondere l’attività fisico-motoria per la Terza età. L’evento, che si è tenuto presso il Centro Congressi Federico II di via Partenope, a Napoli, è stato presieduto dal Prof. Carlo Ruosi, docente di Ortopedia e Traumatologia alla Federico II. La prevenzione primaria e secondaria, unita al miglioramento della qualità di vita degli anziani attraverso l’esercizio fisico e l’attività sportiva sono state oggetto di approfondimento nel corso del Congresso.

Il dottor Marco Visconti, Responsabile ASC della Formazione e promotore del progetto “Sport e Movimento per i migliori anni della nostra vita”, è stato invitato ad esporne i punti salienti, di fronte ad una platea di ortopedici, fisiatri, reumatologi, geriatri e sportivi agonisti, campioni del mondo e campioni olimpici, tra cui Paolo Rossi, i fratelli Franco e Pino Porzio e Patrizio Oliva.

“Le attività motorie razionalmente finalizzate alle necessità dell’età senile – ha spiegato il dott. Visconti – costituiscono un argomento di grande importanza. Esse rappresentano un’ulteriore forma di intervento per le alterazioni muscolo-scheletriche e articolari. Si rivelano inoltre anche strumenti efficaci per fronteggiare le problematiche di natura organico-metaboliche, dovute ad una vita sempre più votata all’ipocinesia causata, quest’ultima, dallo stile di vita odierno caratterizzato da una sempre maggiore diminuzione di atti motori naturali”. “Svolgere regolarmente attività fisica – ha concluso il dott. Visconti – significa mettere in atto una vera e propria autoprotezione sociale dell’anziano, utile anche per contrastare gli stati depressivi tipici dell’età senile, consentendogli di rimanere a lungo autosufficiente e partecipativo, dunque utile a se stesso e alla comunità”.

L’incontro ha costituito una valida base di partenza per l’avvio di ulteriori fasi progettuali, che vedrà impegnati tutti i professionisti che hanno partecipato al Congresso, con l’obiettivo di incrementare i risultati previsti dal progetto “Sport e Movimento per i migliori anni della nostra vita”.

20150530_100042 20150530_094951 20150530_111517 20150530_112525