SPORT E MOVIMENTO – I pilastri dell’invecchiamento

Pubblicato il 23 febbraio 2016
SPORT E MOVIMENTO - I pilastri dell invecchiamento

PROGETTO ANZIANI 2016

Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con il progetto “Sport e Movimento per i Migliori Anni della Nostra Vita”, che, per 7 mesi, ha visto coinvolte 10 regioni, 16 province e oltre 1000 anziani, ASC è lieta di annunciare l’avvio di una nuova avventura per l’anno 2016: “Sport e Movimento, i pilastri del’invecchiamento”. Cardine principale del nuovo progetto sarà ancora una volta la terza età e la possibilità di vivere questa stagione della vita nel miglior modo possibile, cogliendo le occasioni di divertimento e di condivisione che spesso sono negate agli anziani a causa di convenzioni sociali, limitazioni personali e familiari, stati emotivi o condizioni mediche particolari e falsi miti negativi sulla vecchiaia.

Ormai è cosa nota quanto la popolazione senile sia importante nel nostro assetto sociale, sia in termini numerici che di supporto familiare e economico, meno conosciuta, invece, la rilevanza che un approccio dinamico, vivace, consapevole e condiviso alla vecchiaia può avere sul benessere, effettivo e percepito, degli anziani. Questo concetto è stato riassunto nella più generale definizione, in voga da qualche anno, di invecchiamento attivo che, secondo la OMS, è “un processo di ottimizzazione delle opportunità relative a salute, partecipazione e sicurezza, allo scopo di migliorare la qualità della vita delle persone anziane”.

Obiettivi principali del progetto “Sport e Movimento, i pilastri dell’invecchiamento” saranno quelli di diffondere la cultura sportiva tra gli over sessanta, coinvolgendo strutture sanitarie pubbliche e private, centri anziani e associazioni di categoria, di promuovere il movimento come antidoto alla depressione e alla solitudine, oltre che come foriero di benessere fisico e di creare una rete, composta da medici, professionisti di vario genere e istruttori, in grado di supportare l’avanzata del popolo anziano verso la nuova frontiera del movimento per tutti.

Tutto ciò verrà fatto nella consapevolezza del passato, riproponendo e arricchendo i modelli positivi del precedente progetto e superandone le criticità, allargando i confini geografici e coinvolgendo un numero maggiore di anziani, avvalendosi di cinque nuove partnership, tra cui società scientifiche e università, e puntando sulla collaborazione di professionisti e esperti del settore.

Noi di ASC siamo pronti a dare il massimo per un progetto in cui crediamo e che si fonda su un concetto principale che è la nostra filosofia di base: lo sport come cultura del vivere bene, dello stare insieme e del crescere. A ogni età!