COMUNICATO SPORT E MOVIMENTO

Pubblicato il 12 aprile 2015
COMUNICATO SPORT E MOVIMENTO

Gli scorsi 11 e 12 aprile presso il il Centro Universitario Sportivo di Torino, il direttivo e il comitato didattico dell’Asc  hanno presentato il progetto nazionale  ‘Sport e movimento per i migliori anni della nostra vita’, volto a promuovere l’attività fisica tra gli anziani. Rivestendo questa fascia d’età un ruolo sempre più importante per la nostra società, il progetto si pone come obiettivo quello di migliorare lo stile di vita, di prevenire patologie e di promuovere una nuova cultura del corpo. Alla presenza dell’associazione 50&Più e di altri Enti di carattere nazionale,  il professor  Gian Pasquale Ganzit dell’ Istituto di Medicina dello Sport e Scuola Regionale dello Sport del CONI  si è così espresso: “Il nostro obiettivo è raggiungere tutti i presupposti di profilassi e di recupero di due aspetti  indivisibili come corpo e psiche contrastando tutti quei fenomeni degenerativi tipici della terza età e creando le basi per una vera ‘autoprotezione sociale’ che permetta agli anziani di rimanere a lungo autosufficienti, partecipativi e utili alla comunità “.  I professionisti presenti alla presentazione di‘ Sport e movimento per i migliori anni della nostra vita’ , tra cui la Dottoressa Giorgia Micheletti, specialista in Medicina dello Sport, la Dottoressa Valentina Onorato, Psicologa e Psicoterapeuta e il Dottor Massimiliano Gollin, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche dell’Università di Torinorivolgendosi alle autorità hanno evidenziato quanto sia importante per  gli anziani affetti da ipocinesia e patologie correlate praticare un’attività fisica finalizzata. Durante l’incontro è stato rimarcato che una campagna di prevenzione basata sull’attività motoria ha un importante riverbero anche sulla sanità pubblica: è infatti già ampiamente dimostrato che nelle patologie metaboliche la terapia farmacologica può essere ridotta se associata ad un’attività fisica finalizzata.

‘Sport e movimento per i migliori anni della nostra vita’ avvalendosi della partnership di Enti pubblici tra cui il Comune di Roma, Confcommercio, Uil e Università della Terza Età ed Associazioni di carattere nazionale andrà avanti fino al prossimo 30 settembre promuovendo su tutto il territorio nazionale convegni e seminari volti a divulgare l’iniziativa e a creare realtà locali stabili sempre più rispondenti ai bisogni del territorio.