Delibera di Giunta del 23 Gennaio 2013 della Regione Lombardia

Pubblicato il 9 febbraio 2013

Con la delibera di Giunta n°IX/4717 del 23/01/2013 la Regione Lombardia ha determinato “LE LINEE GUIDA REGIONALI SULL’UTILIZZO DEI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI ESTERNI (DAE) E SULL’ATTIVAZIONE DEI PROGETTI DI DEFIBRILLAZIONE SEMI-AUTOMATICA SUL TERRITORIO LOMBARDO”.

In accordo con quanto previsto dal DL 158 (13 settembre 2012), si rende obbligatorio per Regione Lombardia che ogni società sportiva, sia professionistica che dilettantistica, disponga di un numero sufficiente di affiliati addestrati alle manovre di rianimazione cardiopolmonare di base e abilitati all’utilizzo dei DAE tali da consentire la presenza in ogni attività sportiva di almeno una persona addestrata ed abilitata all’uso del DAE.

“E’ obbligatoria la presenza di un DAE presso società sportive sia professionistiche che dilettantistiche e all’interno di impianti sportivi, secondo quanto previsto dal Decreto Legge Sanità n. 158 (13 settembre 2012) nonché durante lo svolgimento delle attività sportive”.

Non è chiaro se la presenza deve essere all’interno delle sedi legali, ovvero delle sedi operative e in questo caso ci sarebbero diverse problematiche qualora queste sedi coincidessero con la residenza del Presidente o dello studio professionale di chi segue la contabilità.

4184_AREU DEFIBRILLATORI LLGG prog PAD dgr 4717 23.1.2013 (1)