KURASH e QAZAQ KURESI, due lotte dall’Asia centrale all’Italia

Pubblicato il 24 aprile 2019
KURASH e QAZAQ KURESI  due lotte dall   Asia centrale all   Italia

E’ stata la culla di antiche Civiltà, splendide città attraversate dalla Via della Seta e avvincenti lotte che, attraverso i secoli, sono giunte sui tatami di tutto il mondo. Parliamo dell’Asia centrale! Parliamo del KURASH, sport nazionale dell’Uzbekistan e del QAZAQ KURESI, sport nazionale del Kazakhstan!  Per secoli queste lotte venivano praticate a scopo ludico, accendendo l’entusiasmo e l’orgoglio di generazioni di lottatori. Negli ultimi decenni, poi, si sono dotate di un regolamento di gara che le ha trasformate in veri e propri Sport internazionali. Queste lotte-sport possono essere praticate da uomini e donne di tutte le età, compresi i bambini, perché le loro regole vietano qualsiasi azione che possa danneggiare la salute dei praticanti. Non ci sono tecniche di lotta a terra. Sono entrambe affini al Judo ed offrono ai Judokas più talentuosi l’opportunità di sperimentare particolari tecniche e partecipare ad importanti Tornei Internazionali. Governato dall’ IKA International Kurash Association con sede a Tashkent, il Kurash è stato riconosciuto dall’OCA, il Comitato Olimpico Asiatico e partecipa agli Asian Games. Rientra nei programmi di educazione fisica delle Scuole di alcuni Paesi, come l’India ed è praticato anche nella versione su spiaggia (Beach Kurash). Il Qazaq Kuresi, invece, nel 2016 è stato dichiarato dall’UNESCO, “Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità” ed è governato dall’International Qazaq Kuresi Federation, con sede ad Astana.

Questi due Sport sono giunti in Italia grazie all’interessamento di Vittorio Giorgi, avvocato e manager sportivo di Caserta, che da alcuni anni ricopre la carica di Console onorario della Repubblica dell’Uzbekistan per la Campania e il Molise. Su mandato di queste due organizzazioni internazionali, supportate dai rispettivi Ministeri dello Sport, ha fondato nel 2014 la Federazione Italiana Kurash e nel 2019 la Federazione Italiana Qazaq Kuresi. Ho passione per le Arti Marziali ed esperienza nelle Relazioni Internazionali, dichiara l’avvocato Giorgi, insieme a grandi professionisti dello Sport come il M° Vincenzo di Ieso, il M° Massimo Mattioli ed il preparatore atletico Raffaele Vicario abbiamo lanciato il progetto “Kurash Italia” che, grazie all’impegno di validi tecnici ha portato i nostri atleti sul podio di Tornei Internazionali. Ai recenti Campionati Europei di Kurash a Salonicco (Grecia), Chiara Meucci ha conquistato l’oro, Sandro Lorito, argento e Luan Bacaj, bronzo. Una bella soddisfazione per Noi e per lo Sport del nostro Paese! Ora lanciamo anche il secondo sport ed a giugno ci saranno i Campionati Europei di Qazaq Kuresi a Wroclaw (Polonia): per la prima volta parteciperà anche l’Italia. Chi ama lo sport e le sfide sane, ci può seguire. Siamo complementari al Judo, non alternativi ad esso, quindi queste discipline possono ben coesistere”.