Sport E Movimento- i pilastri dell’invecchiamento

Pubblicato il 18 marzo 2016
Sport E Movimento- i pilastri dell invecchiamento

Il giorno 18 Marzo 2016 presso la nuova sede ASC di Via Reno 30 in Roma, ha avuto luogo una importante riunione a cui hanno partecipato nomi illustri del panorama scientifico e culturale italiano.

Oggetto del meeting la definizione delle linee guida del progetto “Sport e Movimento, Pilastri dell’Invecchiamento”, iniziativa fortemente voluta da ASC che ha come intento principale quello di divulgare la cultura dello sport, come valore e principio di una vita sana e soddisfacente, tra la popolazione anziana. Sono tanti i professionisti e gli esperti del settore coinvolti nel progetto, così come sono molteplici le competenze messe in campo per realizzare e migliorare l’ambizioso risultato, già onorato lo scorso anno con il Progetto ASC “Sport e Movimento Per I Migliori Anni Della Nostra Vita”, di coinvolgere gli anziani in una serie di attività e iniziative, proposte in tutto il territorio nazionale, volte a creare l’humus sociale e culturale adatto allo sviluppo e al definitivo radicamento di una nuova figura, l’anziano attivo.

Protagonisti della riunione sono stati: Prof. Ordinario Giuseppe Costanzo Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Prof. Francesco Bizzarri del dipartimento DISCAB dell’Università dell’Aquila, Prof. Carlo Ruosi dell’Università “Federico II” di Napoli, Prof. Alvaro Corigliano primario del Centro “Don Carlo Gnocchi” di Firenze, Dott. Marco Visconti project manager ASC, Dott. David Domenico Scienze Motorie, Dott. Paolo Scannavini Fisioterapista.

L’impegno che ASC mette nel raccogliere e convogliare le competenze e specialità dei tanti professionisti coinvolti nel Progetto e esperti in campo medico, riabilitativo e sportivo, rispecchia la nostra profonda convinzione che la ricerca scientifica e un approccio integrato al “fenomeno senilità” siano le basi fondamentali per modificare i falsi miti sulla terza età, per strutturare una rete sociale, sanitaria e ricreativa adeguata al sostegno e alla promozione del concetto, già definito e auspicato dalla OMS, di Invecchiamento Attivo.