Un Caffè per lo Sport, venerdì 28 febbraio 2014, Agnano, Napoli, con Luca Stevanato e Marco Mansueto

Pubblicato il 1 marzo 2014

mansuetoVenerdì 28 febbraio 2014, presso Il Cavaliere Country Club di Napoli, è stato presentato il progetto: “Gli Sport Minori per una scelta migliore” promosso dall’Ente di promozione Sportiva A.S.C. (Attività Sportive Confederate) e coordinato da Marco Mansueto, presidente dell’A.S.C. regionale Campania.

Una consolidata partnership con Confcommercio e una collaborazione sinergica con le istituzioni del territorio, per favorire un quadro di operatività produttiva e di lavoro comune a vantaggio della crescita del mondo dell’associazionismo sportivo.

All’incontro hanno partecipato Luca Stevanato, presidente nazionale A.S.C. Sport, il consigliere nazionale A.S.C.Valter Vieri e Marco Mansueto, presidente A.S.C. regionale Campania, Gennaro Addio, responsabile regionale Kitesurf Campania, Ciro Improta, vice presidente-vicario A.S.C. Campania e Salvatore Naldi, presidente Federalberghi Napoli.

sport minori campania“Crediamo fortemente nello sport come risorsa economica e sociale, soprattutto in un momento di crisi come quello che l’intero paese sta attraversando, – aggiunge Stevanato – e siamo pronti ad offrire ogni giorno professionalità ed innovazione al servizio del mondo dell’associazionismo sportivo e del volontariato”.

“La pratica sportiva, soprattutto per i più giovani è fondamentale per sviluppare benessere psico-fisico e relazionale, – continua Mansueto – ma dall’ultima indagine statistica dell’Assessorato allo Sport del Comune del 2013, emerge che a Napoli c’è il più alto tasso di dispersione sportiva d’Italia, principalmente per motivi di natura economica. Pertanto, anche grazie al partenariato con Confcommercio, Coni e mondo accademico, con il dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, – conclude il presidente A.S.C. regionale Campania- avvieremo dai prossimi giorni un’intensa campagna di sensibilizzazione per ridurre il fenomeno del drop out sportivo nella nostra città e per favorire la conoscenza delle discipline minori, partendo da attività di formazione nelle scuole e nei circoli del territorio, convegni, all’organizzazione di eventi sportivi e campus, totalmente gratuiti”.

fonte