Laureati 32 nuovi Trainer Self Defense MLN School project.

Pubblicato il 11 luglio 2014

FOTO_AIn una Milano assolata, lo scorso sabato 14 giugno 2014 si è concluso l’iter di certificazione delle nuove figure sportive nate grazie all’intuizione del M° Filippo La Noce, ideatore del Metodo omonimo.

Dopo circa due anni di incontri, condivisione con il Team e presentazione alle varie istituzioni Regionali, CONI; Scuola dello Sport e Federazione, finalmente è arrivato l’ambito riconoscimento.

Presenti alla consegna, oltre agli astanti, quasi al completo, il che è già un successo, considerando il periodo di ferie in cui si è svolto l’incontro, erano presenti il M° Mauro Brescia che con l’ASC Comitato di Monza/Brianza e Gruppo Karate Italia ha seguito il progetto in qualità di Main Sponsor, il M° Filippo La Noce, owner progettuale, il Presidente della Fijlkam settore karate Lombardia M° Riccardo Zambotto e Massimo Giuliani, consulente per FIJLKAM e MLN relativamente ai temi trattati sulla comunicazione.

FOTO_BApre i lavori il Maestro Filippo La Noce che consolidando l’iter di processo che ha condotto all’atteso riconoscimento, ha sottolineato l’intenzionalità di ampliare l’offerta formativa con un supplemento di modulo rivolto ai giovani dai 14 ai 17 anni; le occasioni formative sono un momento di crescita per lo sviluppo delle persone e per consolidare nei giovani un innovativo metodo di prevenzione. Prende così la parola il M° Mauro Brescia che sulla base dell’apertura evidenzia l’importanza di effettuare nuovi corsi di formazione e di reclutare nuovi futuri Trainer per poter diffondere al meglio e con specializzazione il progetto. Soddisfazione del Presidente del settore Karate Riccardo Zambotto che ha fatto gli onori di casa al Responsabile della Scuola dello Sport dott. Marco Riva, il quale con puntualità svizzera ha tenuto a presenziare all’incontro, descrivendo dettagliatamente l’importanza delle sinergie tra le istituzioni, gli Enti e le Federazioni cogliendo l’occasione per illustrare il cambiamento di passo che sta attuando la Scuola dello Sport, al servizio degli sportivi, emettendo nuovi corsi di formazione, specializzazione atti a formare al meglio le risorse che si dedicano ad un settore di vita così delicato.

FOTO DIl M° Zambotto, non prima di aver ricordato che questo Metodo di prevenzione nato all’interno del settore karate non ha nulla a che vedere con altri sistemi di difesa anzi, proprio per la natura dello stesso non entra in contrasto con le linee guida propri e presenti all’interno della federazione, lascia la parola a Massimo Giuliani che sinteticamente ripercorre i passaggi importanti che costituiscono un buon educatore, rimarcando ancora una volta l’importanza che questa nuova figura operativa avrà nel panorama scolastico e sportivo ed evidenziando la necessità di una maturazione interiore per ogni individuo che ha desiderio di continuare sulla strada dell’educazione verso i ragazzi. Necessità di cambiamento per poter offrire un prodotto in linea con le aspettative Europee in termini di prevenzione ed educazione.

La splendida giornata si conclude con le foto di rito e con un successo di crescita per tutte le organizzazioni che stanno contribuendo alla realizzazione e diffusione dello School Project.

Filippo La Noce, Riccardo Zambotto, Mauro Brescia, Massimo Giuliani.

Fonte Coni Lombardia